Le Spiagge

LE SPIAGGE CAGLIARITANE

Il tratto costiero del Cagliaritano si sviluppa per circa 50 km da Capo Sant’Elia a Capo Boi. Questo tratto di costa presenta diverse spiagge, prima tra tutti la spiaggia del Poetto, una lingua di sabbia sormontata dal capo montuoso della Sella del Diavolo. Procedendo verso est, si trovano le spiaggie di Geremeas, Kal’e Moru, Solanas e Torre delle Stelle. Segue la spiaggia Mari Pintau, (ovvero mare dipinto), che deve il suo nome all’acqua verde smeraldo di questo tratto di costa, caratterizzato inoltre dalla presenza di ciottoli levigati e scogli che creano un paesaggio magnifico.


LE SPIAGGE DI VILLASSIMIUS E COSTA REI

Villasimius è caratterizzata da spiagge sia sabbiose che rocciose bagnate da un mare bellissimo, trasparente e dalle tante sfumature dell'azzurro e del verde. La spiaggia di Punta Molentis è circondata da rocce alte e alle sue spalle si trova una suggestiva collina che cela resti di nuraghe. La spiaggia Giunco è caratterizzata da una sabbia bianchissima con sfumature rosa dovute al granito eroso dal mare ed è bagnata da acque turchesi e cristalline. Il primo accesso al mare si trova all'altezza del nuovo porticciolo turistico, da cui parte una sterrata che costeggia la laguna di Notteri, per poi interrompersi in prossimità dei lembi dunali che dominano il litorale.
La spiaggia Porto Sa Ruxi insieme alle spiagge Giunco e Punta Molentis sono comprese nel Parco Geomarino di Capo Carbonara. Porto Sa Ruxi, un tratto di costa in cui si inseriscono diverse spiaggette, è caratterizzata da sabbia a grani grossi mista a scogli ed è dominata da dune di sabbia. Alle spalle del litorale si trova la macchia mediterranea e alberi di ginepro. Il mare è trasparente, cristallino e con bassi fondali. Da Villasimius, seguendo la strada in direzione costa Rei, si arriva alla spiaggia di Costa Rei, una striscia di sabbia dorata lunga 8 km. A sud della spiaggia di costa Rei, si trova la spiaggia di Cala Pira, un’ insenatura racchiusa da una collina e una serie di rocce e scogli, circondata da palme, pini marittimi e macchia mediterranea.


LE SPIAGGE DI PULA E CHIA

Una spiaggia favolosa è quella di Pinus, racchiusa alle due sommità da scogli rocciosi, contornata da macchia mediterranea. Poco più a nord di Santa Margherita di Pula si trova Nora, località fenicia e poi punico-romana, che esalta un’ interessante area archeologica accanto alla quale si apre la spiaggia. Il lido si trova a 3km ma vale la pena di visitarlo per raggiungere una delle particolari spiagge di questa costa: la stretta e lunga striscia di sabbia dorata è dominata dai resti archeologici. Una passerella di pietra divide il mare in due parti: in una pezzo il fondale è roccioso e basso, dall’altra il fondale è profondo e sabbioso con acque particolarmente limpide.
Procedendo verso Capo Spartivento, il panorama cambia nuovamente: il profilo diventa più selvaggio. La parte di costa che unisce Porto Tramatzu a Capo Teulada è certamente la più allettante per le alte dune e le bianche falesie calcaree. La località più spettacolare di questa zona è Chia, la cui baia è considerata la perla della costa del sud. Nell’interno tra i monti e rocce granitiche si estende la Riserva Naturale di Is Cannoneris, ma il vero spettacolo è formato dalle spiagge che si incontrano nel tratto di costa che va da Chia a Capo Spartivento. La spiaggia di Su Giudeu è una delle più belle del Mediterraneo, molto estesa e con sabbia fine, bagnata da acque trasparenti e circondata da dune alte 20 metri contornate da ginepri. A 150 metri dalla spiaggia emerge l’isolotto di Su Giudeu, raggiungibile sia a piedi che a nuoto. A fianco troviamo la spiaggia di Cala Cipolla una delle più suggestive del tratto costiero di Chia: protetta da alti promontori, è un fazzoletto di sabbia dorata che si apre tra la fitta macchia mediterranea.

Sei qui: Home Territorio Le Spiagge